Search
  • fratellialessi1958

I nuovi scenari dell’abitare. Intervista a Vincenzo Alessi.

Ecosostenibilità, funzionalità e multifunzionalità: la pandemia ha portato a ripensare gli spazi del vivere quotidiano rendendo la casa una dimensione flessibile e multifunzionale ed in connessione con la natura.

Nella foto: Vincenzo Alessi, direttore commerciale dell'azienda Fratelli Alessi.

La pandemia ha portato a ripensare gli spazi del vivere quotidiano rendendo la casa una dimensione flessibile e multifunzionale ed in connessione con la natura. Abbiamo intervistato Vincenzo Alessi, co-amministratore e direttore commerciale della Fratelli Alessi, azienda che opera nel mercato da oltre sessant’anni attraverso diverse divisioni specializzate: home & living, bagni e ceramiche, porte e infissi, cucine, illuminotecnica, private wellness e pavimentazioni, nonché partner commerciale dei più prestigiosi brand del panorama internazionale.


Qual è l’idea di casa per Vincenzo Alessi?

La mia casa ideale è una casa da vivere pienamente, sia da un punto di vista funzionale che emozionale. Quando ci incontriamo con i clienti adottiamo un approccio sartoriale al fine di far convergere i loro desideri e, al contempo, valorizzando al massimo gli ambienti per renderli funzionali e armoniosi.


Quali saranno le tendenze nel 2022?

Ci sarà un aumento degli uffici domestici: la casa sta divenendo sempre più un contenitore che racchiude tutti gli aspetti della vita e della quotidianità delle persone, e questo credo che sia una tendenza che interesserà anche gli anni a venire. Già dall’anno passato (dal 2021, ndr), abbiamo assistito ad un incremento di richieste di arredi che si prestano anche come spazi di lavoro, senza rinunciare allo stile, naturalmente. Tuttavia, le persone stanno manifestando anche una particolare attenzione agli ambienti esterni, come per esempio le facciate ventilate che garantiscono performance in termini di risparmio energetico, isolamento acustico e valore architettonico, ma anche le pergole bioclimatiche che, tra l’altro, hanno avuto un’importante spinta grazie agli incentivi fiscali quali lo sconto in fattura del 50% o del Superbonus 110%.


Anche i colori hanno la loro importanza…?

Sicuramente, i colori negli ambienti sono fondamentale per conferire carattere e una determinata percezione spaziale. I colori sono la prima cosa che influenza l’occhio e lo stato d’animo di chi entra in contatto con un ambiente. Oggi, stiamo rilevando sempre più interesse per i neutri scuri e i toni naturali. Per esempio, i rivestimenti in legno naturale o il passaggio a un più audace grigio scuro stanno diventando sempre più popolari.


La casa sarà più green?

La casa deve essere green. Tutti noi dobbiamo fare scelte più consapevoli, optando per materiali sostenibili ed una progettazione degli ambienti che prevedano un maggior contatto con la luce naturale: le persone vogliono una connessione più diretta con la natura e la trovano integrando porte e finestre più grandi per un maggiore senso di connessione con l’esterno.